Propositi per il 2019

Un viaggio porta con se la nostalgia dei bei momenti passati in totale spensieratezza; riguardando le numerose fotografia al ritorno ci s’imbatte immediatamente nella voglia di organizzarne il prossimo. Per un viaggiatore assiduo la valigia sembra aprirsi da sola come una bocca spalancata alle prese di essere imboccata con materiale tecnologico, costumi, infradito o doposci. Con lo sguardo desideroso di partire verso lidi tropicali, montagne innevate o metropoli scintillanti, buttiamo l’occhio sul planisfero per capire quale posso essere il nuovo viaggio dei sogni.

I propositi per il 2019 sono ottimi, ma quale tipologia di viaggio scegliere? Ma soprattutto dove andare? Il nuovo anno sta bussando in maniera assidua porta a programmare nuove mete e, per il sottoscritto, ci sono varie ipotesi da associare sia al running che al lavoro. Eccone alcune:

  1. Asiastan: meglio conosciuto come Asia Centrale. Quelle repubbliche ex-sovietiche che simpaticamente finiscono per –stan, ovvero: Tagikistan, Kazakistan, Turkmenistan, Kirghizistan ed Uzbekistan. Un viaggio all’avventura, alla scoperta della Via della Seta, alla scoperta di culture lontane da quelle occidentali. Paesi dove il turismo di massa deve ancora mettere piede, per cui l’aria di autenticità si respira a pieni polmoni.
  2. Israele: sarà che lo stato israeliano sta sponsorizzando moltissimo il settore turistico. Tel-Aviv ha tutta l’aria di essere una di quelle mete turistiche pronta ad essere presa d’assalto. Che sia la nuova Mykonos o la nuova Formentera non lo sapremo mai e, probabilmente, mai ci diventerà. Gerusalemme con la sua storia e la sua forte cultura ebraica è pronta ad inghiottirti, mentre la Galilea ed i Territori Palestinesi sono pronti a raccontarvi la storia. Le due maratone di Tel-Aviv a febbraio e Gerusalemme a marzo sono un buon modo per passare un mese in questo stato, associandolo ad uno sport in grande crescita.
  3. Isole Caraibiche: lavorativamente parlando, in qualità di pizzaiolo, passare da un’isoletta all’altra lavorando stagionalmente, è un’idea che pizzica continuamente il mio cervello. Trinidad&Tobago, Barbados, Bahamas, Santa Lucia, ecc. sono solo alcune di quelle isole tanto lontane, quanto belle e per nulla pericolose, che offrono ogni anno lavoro e l’occasione di poter viaggiare contemporaneamente.
  4. Africa Occidentale: con una Onlus alla volta di Senegal e Guinea a costruire pozzi per i villaggi che si trovano in assoluto disagio a livello idrico. Un viaggio volontariato, soprattutto in Guinea, considerata come una delle ultime sei nazioni secondo l’indice di sviluppo unmano.
  5. Patagonia: il sogno di una vita.

Per tutto il resto c’è momondo che mi aiuta a cercare qualcosa di conveniente, stando attenti al budget, cercando il periodo migliore per spendere di meno. Una certezza, la quale mi affido completamente in fase di organizzazione. Io vado qui quando ne ho bisogno
https://www.momondo.it/in?a=ambassadorprg&url=/&encoder=27_1&enc_pid=deeplinks&enc_eid=0&enc_lid=525&enc_cid=sc37&utm_source=ambassadorprg&utm_medium=social&utm_campaign=sc37&utm_content=send_points_test&utm_term=525

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: