AAA: autenticità cercasi

In un mondo turistico come quello di oggi, soprattutto dopo aver viaggiato in Asia per un anno, trovo difficile sorprendermi per un particolare luogo. Ormai il turismo ha raggiunto dei livelli altissimi, a tratti fastidiosi. Abitando a Roma, anche se in periferia, mi sono imbattuto in discussioni nelle quali si dichiarava la bellezza della città, ma anche l’orrore dovuto all’affollamento turistico in ogni periodo dell’anno.

Ho avuto la fortuna di viaggiare molto, provando ogni tipologia alloggiativa: guesthouse, camping, case private, alberghi di lusso. Inoltre tra tour operator, organizzazione fai da tè o agenzie locali sono riuscito ad esplorare molti paesi in lungo e in largo, assaporandone i sapori e venendo conquistato da odori e suoni, andando a caccia non solo di realtà positive, ma anche di lati negativi.

Mi ritrovo a parlare con amici e viaggiatori di diverso tipo, che, come me, cercano in ogni città un particolare rione o quartiere che possa esprimere una vecchia autenticità non andata persa. Non trovandolo ci accontentiamo di selfie con panorami, caffè in bistrot cattura turisti in pieno centro, locali notturni di tendenza e quanto altro serve per mettere una puntina sul planisfero attaccato al muro di casa. Trovo difficile rimanere stupefatto di fronte a un monumento, l’interno di un locale o davanti a un piacevole scorcio di un vicolo nel centro storico. Aver viaggiato poi un anno in posti ancora incontaminati dal turismo di massa e vivere a stretto contatto con popolazioni ancora alle prese con una vita genuina, mi porta a vivere una nuova vacanza, o un viaggio, non come vorrei, ma con l’immagine che mi porto dietro, aspettandomi da un momento all’altro qualcosa di reale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Credo che l’autenticità di una popolazione o di un luogo in generale, stia pian piano svanendo a ‘beneficio’ del dio denaro, camuffato da turista. Più cerchiamo di scoprire usi e costumi, più ne rimaniamo particolarmente delusi, trovando teatrini pronti a dar spettacolo; una realtà imbastardita grazie al progresso che serve soltanto a riempire schede di memoria.

Purtroppo, a solo un mese dal mio ritorno, non sono in grado, in città prese d’assalto da milioni di persone, di sentirne le vibrazioni; non riescono a trasmettermi quella sensazione che cerco: EMOZIONE.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La visita di molte città europee ed alcune metropoli intercontinentali porta a pensare come ormai le note catene di fast-food ed i negozi di souvenir, per esempio, facciano parte del canovaccio cittadino, che ormai recita una pantomima per far contenti chi non sa adattarsi e/o chi cerca il locale affine a quello sotto casa. Questa mia critica contro questa sottospecie di sistema turistico è dovuta da una personale disapprovazione nel creare ogni città con lo stesso stampo. D’altro canto, so anche mi ritrovo a giudicare chi, con i propri soldi, durante una vacanza rilassante, fa quel che vuole e dove vuole, dopo mesi e mesi di duro lavoro.

Ma la domanda che mi pongo è la seguente: cosa rimane da esplorare in questo mondo per rimanerne stupefatti? Probabilmente le meraviglie naturali come un fondale marino o in alta montagna oppure viaggi on the road percorrendo strade che portino in parti del globo dove rimane difficile addirittura poter vivere. Ma dove si può trovare qualcosa di autentico nelle grandi città che possa trasmettere originalità o rimaner stupiti in un’immagine dove poter vedere il tempo che si sia fermato?

P1100684

Lo troviamo nei bar di periferia, tra le finestre semiaperte delle case private, nelle panchine dei piccoli parchi attorniate da piccioni, nei ristorantini dove la vecchia nonnina prepara il piatto tipico, ma forse è bene restino lì, lontani anche dai miei occhi, ma soprattutto fuori da obiettivi fotografici pronti a catturarne l’anima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: