Il privilegio di correre negli scavi di Ostia Antica

Il borgo con il castello di Giulio II e gli Scavi Archeologici di Ostia Antica sono probabilmente alcune delle principali attrattive di Roma, per loro sfortuna, o fortuna, trovandosi lontano dal centro storico non risentono del turismo di massa, quindi l’impianto è ancora ben conservato e mantenuto tale da permettere ai turisti, ma anche ai cittadini romani, di ammirare la bellezza del sito archeologico.

2017-04-30 08.02.51

Domenica poco più di 800 runner privilegiati, durante la famosa gara “Per Antiqua Itinera”, ben organizzata dalla Ostia Antica Athletae e giunta alla dodicesima edizione, hanno avuto la fortuna di correrci all’interno, assaporando la storia di quello che durante l’età imperiale romana era noto come il centro commerciale portuale dell’impero.

I miei compagni de La Podistica Mare di Roma, ormai nota a tutti come la mia attuale società podistica, da sempre rendono il meglio durante queste suggestiva gara. Da sempre in massa, gli atleti vestiti di azzurro, partecipano e si divertono: dal pre-gara affollato all’interno del circolo del tennis, passando dal tracciato non semplice ma incantevole fino al post-gara famelico organizzato dal presidente della società.

Il meteo ha reso grazia a tutti gli atleti. La vista del paesaggio campagnolo circostante appena finita l’area archeologica, l’assenza di vento ed il bel sole primaverile fanno venire più voglia di farsi un pic-nic che di correre. Durante i mesi di aprile e maggio mi capita spesso di allenarmi in questi posti poco distanti da casa mia. Sebbene non sia il massimo, a volte adoro correre sullo sterrato, di assaporare la sua polvere, di respirare quell’amabile aria che il clima cittadino non ti restituisce. Ogni qualvolta prenda questa decisione mi perdo quando cerco di raggiungere il Tevere, mi incanto nel vedere gli schizzi d’acqua degli irrigatori che annaffiano i vasti campi di grano e incrociandosi con i raggi del sole formano dei piccolissimi arcobaleni, involontariamente vengo bagnato anche io come quelle gemme di grano che usufruiscono di questo speciale trattamento. Correre in questi posti ancora genuini rendono la mente leggera, non servono strumenti elettronici per farti compagnia, l’unica musica di cui puoi farti coccolare sono i rumori della natura che la campagna sa regalare e gli aspri passi che si riescono a suonare sullo sterrato.

Questa gara mi ricorda sempre quei momenti di allenamento solitario e di solitudine sportiva, domenica ovviamente è stato ben diverso. Avendo una moltitudine di persone attorno comporta un notevole rischio di slogarsi caviglie causa buche in quanto la vista è oscurata dal runner dirimpettaio, la respirazione viene leggermente meno per colpa del gran quantitativo di polvere che si alza vista la numerosa partecipazione e per una volta ritrovare verso la fine un pochino di asfalto e il suono sordo dei passi, non è poi così brutto come si pensa. La via alberata sul finire dei 9,750 km è intrisa di persone, radunate negli ultimi 200 metri, festeggiano l’arrivo del proprio compagno, marito, papà, sorella o zia, sudato e impolverato che esultante si avvia verso il meritato riposo.

2017-04-30 07.59.17

Alcuni miei amici, non contenti del piccolo sforzo podistico, sono tornati indietro a “raccattare” altri compagni, l’importanza della squadra in questi casi è forte, seppure il running sia una disciplina singola e personale, il gruppo ha sempre il suo forte potere, il bello dello sport sano è forse questo, quel gesto innocente e sincero di aiutarsi in un momento di sofferenza.

Dal canto mio devo dire che ho ottenuto un bel risultato, il buon tempo cronometrico è dovuto soprattutto dell’impegno immediato che mi aspettava qualche ora dopo, ergo DOVEVO SBRIGARMI; chiudo al di sotto dei 45 minuti, soddisfatto e pronto per festeggiare il primo maggio al meglio, ma rammaricato per non aver fatto parte al post gara con gli altri compagni della società.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: